Condividi:
I Måneskin hanno vinto ancora una volta. Damiano, il frontman della band, ha fatto il test per dimostrare di non aver assunto droga durante la finale del Eurovision Song Contest e il risutato è ovviamente negativo. I francesi si sono rassegnati e i leoni da tastiera italiani si sono dovuti arrendere all’evidenza. Che tristezza in tutto questo. Un’artista che è costretto a giustificarsi di un qualcosa che è un fatto privato, che deve riguardare solo lui. Non si parla della sua arte. La discussione si sposta per colpire altrove. Dove l’ipocrisia popolare può sotterrare il suo animo, la sua grinta. Distruggere l’artista. Provo un ribrezzo inqualificabile per questi esseri immondi, figli di un mondo malato che si sta autodistruggendo.
State tutti zitti e buoni che è meglio!