Condividi:

La Nostra Recensione
Il gruppo rock marchigiano The Fottutissimi ha pubblicato una bellissima raccolta dei loro pezzi dal titolo “Discorsi Sconnessi”, una sorta di riassunto della loro produzione che va dal 2006 al 2021. Sono tracce che se non avete mai ascoltato questa band vi lascieranno un segno. Hanno un suono pulito e un tiro incredibile, qualsiasi sia il mood del pezzo. Sia esso in inglese o in italiano si distinguono sempre e ci rimani a bocca aperta. Cosi anche se la dimensione live, che é l’elemento nel quale più naturalmente si muovono The Fottutissimi, arranca per via di questa maledetta pandemia, loro spingono ugualmente sull’acceleratore e partoriscono questo pezzo della loro storia, una fantastica favola musicale racchiusa in questa raccolta di 19 brani che vanno ascoltati tutti di fila, bevuti giù dritti senza prendere nessun respiro, alla goccia! Così, accanto al loro ultimo singolo “She’s not enough”, pubblicato nel 2021, la band nella quale militano Lenonardo “Lello” Landi alla voce, Mattia Priori al Basso, Federico Veroli alla chitarra e Davide Lucarelli alla batteria, ci srotola nelle orecchie pezzi come “The Beatles’ Song”, sbarazzina, in uno stile che riporta i cinque di Liverpool al rock anni 70 di Billy Idol, oppure la cover “Wild boys” riscritta con uno stile alla Duran Duran. Ma ci sono anche pezzi come “Davide” che sembrano essere stati tirati fuori da un album di Vasco Rossi o degli Stadio o “Mama”, sempre tra le tracce scritte in italiano, con il suo carattere un po dark un po arrabbiata, che riporta il sound della raccolta ai giorni nostri. C’è poi “Sorella Libertà”, attualissima, incessante, gridata e appunto liberatoria che esplora delle progressioni inusuali un po alla Negrita un po alla Ligabue prendendo il meglio dai due. Poi c’é “La Gente Normale” con il suo fantastico testo, intenso che parte dalle cose semplici per esplorare interrogativi importanti sull’esistenza. Insomma “Discorsi Sconnessi” é un forziere pieno di tesori e sono sicuro possa essere una piacevole scoperta per chi non conosce questa band che ha energia da vendere e crea ogni brano come se fosse un live che si realizza davanti a noi ogni volta che si preme play.

 

Comunicato stampa della Band per l’album “Discorsi Sconnessi”
Cosa c’è dentro? 19 brani che hanno segnato la storia dei The Fottutissimi dal 2006 fino ad ora. Incluso l’ultimo singolo “She’s not enough” Si, certo, detto in parole semplici… Ma che altro c’è? C’è un percorso condiviso, amici che hanno fatto musica insieme per tanto tempo. C’è energia, gas, voglia di imprimere una direzione a quel moto, trovare una meta per quel marinaio in balia delle onde, perduto perché non esiste un vento a favore per colui che non sa dove andare. Ci sono la ricerca spirituale, le paranoie, lo scazzo e le domande alla zero calcare, il cinema, il passato, ma anche uno sguardo al futuro del rock n roll, la nostalgia per i centri sociali e le sale giochi, una macchina che va veloce con la radio a palla, le medicine, la paura, le bevute al bar, l’amore, il mainstream e la nicchia, l’amicizia, le insegne al neon, la realtà dei piccoli paesi e soprattutto ci siamo noi. Ma sapete cosa c’è per davvero qui dentro? C’è una lezione. C’è quella colla che riesce a far stare insieme, in alcuni casi per la durata di un disco, in altri per tanto tempo, in altri ancora forse per sempre, persone quasi incompatibili, portandoli a realizzare qualcosa. Qualcosa di concreto, di vero e di onesto. Si perché come si fa a legare un ansioso pessimista con un inguaribile ottimista o un anarchico nichilista e un lunatico a tratti depresso? Non c’è formula. A volte non si può e basta, a volte basta una canzone. E poi ovviamente c’è un GRAZIE grande come una casa a tutti coloro che hanno sempre sostenuto questo piccolo branco di lupi smarriti, al quale a volte si uniscono altri animali notturni, che ne condividono la visione. Un cerchio intorno al fuoco, aperto a coloro che hanno voglia di ascoltare le nostre storie e magari condividere le loro. Il progetto grafico questa volta è affidato alla mano sapiente di Gianmaria Liani, Vicenza, classe 1968, Artista, illustratore, fumettista, un tempo esponente del cyberpunk nostrano, ha collaborato con importanti riviste e case editrici che hanno fatto la storia del fumetto. L’idea del lavoro è nata da uno scatto fotografico catturato in un pomeriggio di “discorsi sconnessi” da bar in compagnia del nostro Lello e di qualche whiskey’n’sour.

Link Spotify:
https://open.spotify.com/album/3rkPcBogz4t8v7H9kyvGjz

Youtube playlist:
https://www.youtube.com/playlist?list=OLAK5uy_kOmPp4e295S96Mh7AWYa7iiS46K9iCdhY

Link Social della Band:
Facebook – https://www.facebook.com/thefottutissimi
Instagram – https://www.instagram.com/the_fottutissimi/
YouTube – https://www.youtube.com/channel/UCYF0ugR99HHouLsva42bGlQ